Contributi Inail per miglioramento ambienti di lavoro


L’Inail, Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, finanzia in conto capitale, il 65% delle spese sostenute per interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Cos’è finanziabile

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:
1. Progetti di investimento –> massimo erogabile 130.000 euro, minimo 5.000 euro
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale –> massimo erogabile 130.000 euro, minimo 5.000 euro/ fino a 50 dipendenti senza limiti
3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività –> massimo erogabile 50.000 euro, minimo 2.000 euro.

Sono escluse le micro e piccole imprese di produzione agricola primaria.

Le micro e piccole imprese sono nel settore della ristorazione si intendono i seguenti codici Ateco:

56.10.11
– attività degli esercizi di ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie eccetera, che dispongono di posti a sedere
– attività degli esercizi di birrerie, pub, enoteche ed altri esercizi simili con cucina

56.10.12
attività di ristorazione connesse connesse alle aziende agricole

56.10.20
– preparazione di pasti da portar via take-away
– attività degli esercizi di rosticcerie, friggitorie, pizzerie a taglio eccetera che non dispongono di posti a sedere

56.10.30
Gelaterie e pasticcerie ambulanti

56.10.41 e 42
– furgoni attrezzati per la ristorazione ambulante di cibo pronto per il consumo (anche gelaterie e pasticcerie)
– preparazione di cibo per il consumo immediato presso banchi del mercato

56.21.00
servizio di catering per eventi quali: banchetti, cene di rappresentanza, matrimoni, ricevimenti, convegni, congressi ed altre celebrazioni o cerimonie

56.29.10
– gestione di mense (ad esempio presso fabbriche, uffici, ospedali o scuole) in concessione

56.29.20
Catering continuativo su base contrattuale
– fornitura di pasti preparati per imprese di trasporto, ospedali, scuole eccetera

56.30.00
– bar
– pub
– birrerie
– caffetterie
– enoteche

47.11.40
esercizi di vendita al dettaglio in sede fissa che attuano la vendita di prodotti quasi esclusivamente alimentari su una superficie normalmente fino a 400 mq

47.29.90
commercio al dettaglio di uova, oli e grassi alimentari, salumerie eccetera

Come presentare domanda Inail

La domanda deve essere presentata in modalità telematica andando sul sito www.inail.it – ACCEDI AI SERVIZI ONLINE. Va presentata dal 19 aprile 2017, fino alle ore 18.00 del 5 giugno 2017. Per ottenere le credenziali di accesso è necessario effettuare la registrazione sul portale Inail almeno 48 ore prima della scadenza del bando. Dal 12 giugno 2017 le imprese che:
 hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista;
 hanno salvato definitivamente la domanda con funzione “INVIA”;
 soddisfano i requisiti previsti per il rilascio del codice identificativo;
potranno accedere all’interno della procedura informatica per effettuare il download del proprio codice identificativo e da qui poi inoltrare la domanda. Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande, saranno pubblicati sul sito www.inail.it a partire dal 12 giugno 2017.

Riferimenti normativi:

Estratto dell’Avviso pubblico ISI 2016 – finanziamenti alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – in attuazione dell’articolo 11, comma 5, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n.81 “Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro” e successive modifiche e integrazioni.

Attenzione ciascuna area geografica ha un diverso percorso:

https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2016.html

Ulteriori informazioni:

Contact center: numero verde 803.164, gratuito da rete fissa, mentre per le chiamate da cellulare è disponibile il numero 06 164164 (a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante).

Quanti soldi sono a disposizione?

REGIONE VENETO

Lo stanziamento della Regione Veneto è pari a complessivi 20.647.894,00 euro di cui:
 13.434.912,00 Euro per i progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
 5.757.820,00 Euro per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
 1.455.162,00 Euro per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Lo stanziamento della Provincia autonoma di Trento è pari a complessivi 2.216.677,00 euro di cui:
 1.295.982,00 Euro per i progetti di investimento ed per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
 555.421,00 Euro per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;
 365.274,00 Euro per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.