Fondi 2022 per attività in provincia di Belluno: quasi 2.700.000 euro a disposizione


Oltre 2.696.318 euro a disposizione delle attività della provincia di Belluno nel 2022 per favorire la permanenza residenziale e produttiva e contrastare lo spopolamento.

Risorse disponibili nel dettaglio

Le risorse messe a disposizione del Fondo comuni confinanti sono 1.946.318 euro. L’amministrazione provinciale ha deciso di investire proprie risorse, ulteriori 750.000 euro per assicurare sostegno omogeneo per tutto il territorio, in modo che nessuna area rimanga esclusa.

In sostanza, grazie al cofinanziamento della Provincia di Belluno, anche i territori che sarebbero esclusi dall’ambito ottimale del Fondo Comuni confinanti possono beneficiare dei contributi. Si tratta di aiuti a fondo perduto.

Bandi e tempistiche

Dall’8 febbraio e fino al 14 aprile sul sito della Provincia di Belluno appariranno 4 bandi. Ci saranno 2 linee di finanziamento per attività identificate da differenti codici Ateco, poi declinate in bandi operativi diversi a seconda dell’area territoriale.

Quali attività sono destinatari di e tempistiche?

L’agevolazione a fondo perduto servirà per le spese di investimento per la ristrutturazione o ammodernamento di beni immobili, l’acquisto di macchinari, attrezzature e arredi, programmi e attrezzature informatiche, interventi di innovazione digitale.

La prima linea di finanziamento è dedicata a rifugi di montagna, attività di alloggio connesse alle aziende agricole, ristorazione, gelaterie e pasticcerie e altre.

La seconda alle attività di proiezione cinematografica, creative, artistiche e di intrattenimento ma anche a servizi, come noleggi o parrucchiere.

Scarica e leggi i bandi completi pubblicati l’8 febbraio 2022

Qui il materiale messo a disposizione da Unioncamere Veneto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.