Aiuti per nuove imprese turistiche Belluno


Dal 20 giugno fino al 20 settembre 2016 la Regione Veneto accoglierà le domande per nuove imprese turistiche Belluno, anche complementari al settore tradizionale, come, ad esempio, imprese di trasformazione di prodotti agricoli locali.

L’intensità dell’aiuto è del 50% e a disposizione ci sono 1 milione e 600 mila euro. Minimo finanziabile 35.000 euro, massimo 100.000 euro.

Sono finanziabili come beni strumentali anche le cucine industriali, le celle, le macchine per le colazioni e gli impianti per la lavanderia.

I comuni nei quali i nuovi imprenditori turistici possono fare domanda per l’apertura della nuova società sono: Belluno, Alleghe, Falcade, Auronzo di Cadore, Cortina d’Ampezzo, Feltre, Borca di Cadore,  Farra d’Alpago, Sappada, Tambre, Zoldo Alto,  Livinallongo del Col di Lana, San Vito di Cadore, Rocca Pietore.

Nell’ambito della promozione ciclo turistica sono, invece, questi compresi quelli confinanti:  Alpago, Auronzo di Cadore, Belluno, Borca di Cadore, Calalzo di Cadore, Castellavazzo, Chies d’Alpago, Cibiana di Cadore, Colle Santa Lucia, Cortina d’Ampezzo, Domegge di Cadore, La Valle Agordina, Limana, Livinallongo del Col di Lana, Longarone, Ospitale di Cadore, Perarolo di Cadore, Pieve di Cadore, Ponte nelle Alpi, San Vito di Cadore, Sedico, Selva di Cadore, Soverzene,Tambre, Val di Zoldo, Valle di Cadore, Vodo Cadore, Zoppe’ di Cadore.

L’importo di euro 1.600.000,00 è messo a bando sarà finanziato mediante l’utilizzo dei fondi stanziati nell’ambito dell’asse 3 dei Fondi Europei POR FESR 2014-2020.

Tutti i dettagli su quali sono i soggetti ammissibili, le tipologie di spesa, i criteri tramite i quali il progetto sarà valutato:

http://bur.regione.veneto.it/BurvServices/Pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=324534

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.